TORNA ALL'ELENCO
Immagine copertina news

Autovie e l'elettrico

03 / 02 / 2020 03-02


Nonostante non possa essere definita una svolta ecologica vera e propria, anche Autovie Venete sta facendo alcuni passi avanti nel campo della mobilità eco friendly. Sono due le autovetture elettriche (Renault Zoe) a disposizione nello share point della Concessionaria. Un maggiore contributo per l'ambiente sarebbe possibile estendendo l'elettrico alla maggior parte delle auto aziendali, compresi i mezzi operativi. Una scelta sicuramente nobile che attualmente però non è ancora fattibile, perlomeno per quanto riguarda i veicoli operativi. Il motivo? La certezza che i mezzi di ausiliari, tecnici degli impianti e manutentori d'urgenza possano percorrere molti chilometri senza che la batteria dell'auto li abbandoni. Si pensi a un cellulare che si scarica nel momento del bisogno: in autostrada potrebbe accadere la stessa cosa durante una coda, ad esempio. Quando un evento, come un incidente, si prolunga, i mezzi operativi coinvolti nella risoluzione del sinistro non possono rischiare di "scaricarsi". Non solo, alcuni mezzi operativi, come i furgoni degli ausiliari, pattugliano l'autostrada oppure presegnalano eventi come code o incidenti servendosi dei pannelli a messaggio variabile installati sui veicoli. Si tratta di azioni che richiedono un dispendio di "batteria", un'autonomia quindi piuttosto lunga.
Dati incoraggianti invece sono quelli che riguardano il futuro delle colonnine di ricarica lungo la rete di Autovie. È prevista infatti l'installazione di 22 nuove colonnine presso le 16 aree di servizio.Leggi anche: https://quiautovie.autovie.it/news/501/il-futuro-delle-auto-e-eco.html