TORNA ALL'ELENCO
Immagine copertina news

Autovie aderisce a "M'illumino di meno"

06 / 03 / 2020 06-03

Tre per cento di consumi energetici all'anno e quasi 200 mila, sì, 200 mila piante messe a dimore nelle aree dove sono state costruiti nuovi tratti autostradali. È il contributo di Autovie Venete alla tutela dell'ambiente, un impegno che cresce di anno in anno. In occasione di M'illumino di meno, l'appuntamento con la giornata del risparmio energetico - che si celebra oggi 6 marzo - grazie alla trasmissione di Rai2 Caterpillar, Autovie aggiorna il suo bilancio green. Al calo dei consumi, la Concessionaria affianca l'attenzione al verde: sono oltre 145 mila gli esemplari già messi a dimora lungo le autostrade A28 e A34 e nel tratto di A4 compreso fra San Donà di Piave e Quarto D'Altino ai quali entro l'autunno del 2020 si aggiungeranno altre 50 mila piante sempre nei tratti dove è stata realizzata la terza corsia. Le specie utilizzate sono quanto più possibile affini all'ambiente naturale: farnie, aceri, biancospini, scotani piante che, oltre a essere ottimi serbatoi di CO2, sono anche conservatori di biodiversità. Le specie più ornamentali sono utilizzate come cortina antiabbagliante e come barriere fonoassorbenti, mentre nuovi canneti vanno a naturalizzare le aree di disoleazione a bacino filtrante. Tutta l'area attualmente utilizzata come sede logistica del cantiere per il terzo lotto (la porzione di territorio di Ronchis dove sorgeva il vecchio casello) della terza corsia sulla A4, non appena conclusi i lavori verrà trasformata in un'area verde di 35 mila metri quadri, una parte dei quali (7 mila e 500 metri quadri) verrà dato in concessione al Comune di Ronchis per realizzare un parco urbano.