viaggio
viaggio
TORNA ALL'ELENCO
Immagine copertina news

Nuovo look per il casello di Redipuglia

01 / 04 / 2016 01-04




Riqualificare e migliorare costantemente le infrastrutture, adottando nuovi materiali, modificando la struttura dei caselli sulla base dell'evoluzione del traffico, ampliando rampe e accessi. Un impegno prioritario per Autovie Venete che ha sempre fatto, della sicurezza, un elemento distintivo nella gestione della rete autostradale. Una sorta di work in progress che garantisce un elevato livello di confort al viaggiatore e rende più sicuro il viaggio. I prossimi interventi in programma in questo ambito sono il potenziamento del casello di Redipuglia e il prolungamento di alcune piste di immissione, compresa quella in uscita dall'area di servizio di Duino Nord (in direzione Venezia). Si tratta di opere comprese nel programma di lavori finalizzato a mettere in sicurezza quei tratti di rete autostradale in sofferenza a causa del forte flusso di traffico. Progettati e realizzati negli anni Sessanta, quando i transiti erano di molto inferiori a quelli attuali, alcuni tratti e alcuni caselli vanno riqualificati e adeguati al livello di traffico attuale. Il progetto elaborato da Autovie Venete per Redipuglia e l'area di servizio di Duino Nord prevede un investimento pari a 12 milioni e mezzo di euro e comprende l'ampliamento del piazzale antistante il casello e la riqualificazione delle piste che passeranno dalle attuali 2 in entrata a 3 mentre in uscita saranno 4 quelle nuove, che si andranno ad affiancare alle 3 esistenti. A ciò si aggiungerà il rifacimento della pista di decelerazione dello svincolo per i veicoli in uscita dall'autostrada e provenienti da Udine o Venezia. Per quanto riguarda invece le piste di immissione in autostrada, il progetto prevede 3 adeguamenti: oltre a quello relativo alla pista in uscita dall'area di servizio di Duino Nord infatti si aggiungono i due interventi sullo svincolo di Redipuglia. L'inizio dei lavori è previsto per la fine del 2016, mentre la loro durata è stata fissata in dodici mesi.